L’ARTE DI GESTIRE I CONFLITTI A SCUOLA CON LA COMUNICAZIONE NONVIOLENTA
Percorsi formativi per docenti delle scuole di ogni ordine e grado, alunni e genitori

Premessa e finalità
Quando parliamo di violenza facciamo riferimento a modi per raggiungere determinati obiettivi (di qualsiasi tipo) che non tengono conto del dolore che può essere stimolato negli altri.
Quando parliamo di conflitto intendiamo uno stato di tensione, uno scontro, una relazione antagonistica fra soggetti che hanno istanze diverse o tra istanze diverse nella stessa persona.
Quando parliamo di bullismo intendiamo una condotta che stimola del dolore sul piano fisico o psicologico, che una persona che ritiene di essere più forte agisce in maniera sistematica e continuativa nei confronti di un qualcun altro che egli valuta debole e incapace di difendersi.
La Comunicazione Nonviolenta è un processo di comunicazione sviluppato da M. B. Rosenberg dagli anni 70 volto a superare le dinamiche conflittuali e di potere per sostenere sistemi relazionali basati sulla cooperazione, l’empatia e la reciprocità. Condivide con diversi altri approcci che il conflitto fa parte della vita. Nello stesso tempo è qualcosa che spaventa e che le persone in genere hanno difficoltà a gestire: per paura del dolore o dell’escalation che si può attivare.
Le finalità di questo percorso sono quelle di fornire strumenti per diventare consapevoli dei diversi aspetti del conflitto e in particolare degli aspetti emotivi e dei bisogni connessi al proprio e all’altrui vissuto, come base per attraversare il conflitto stesso e trasformarlo in una risorsa contribuendo a superare comportamenti violenti e legati al bullismo.

In particolare vuole fornire, attraverso l’approccio teorico-pratico della Comunicazione Nonviolenta, strumenti che consentono di:

  • prendersi cura dei bisogni portati da tutte le parti interessate;
  • favorire relazioni basate sull’ascolto reciproco;
  • vivere il conflitto come occasione per sviluppare una cultura che favorisce relazioni empatiche e rispettose delle differenze.

Obiettivi generali

  1. Conoscere le basi della Comunicazione Nonviolenta di Marshall Rosenberg
  2. Apprendere tecniche per la gestione Nonviolenta del conflitto
  3. Superare le dinamiche del bullismo attraverso l’alfabetizzazione emotiva e la connessione empatica con se stessi e con l’altro.

Progettazione specifica
Il percorso formativo qui indicato è indicativo ed è dedicato a insegnanti, alunni e genitori.
In ogni realtà educativa si terrà conto delle esigenze specifiche, per cui sarà sviluppata una progettazione ad hoc anche solo per una categoria di destinatari.
I percorsi per insegnanti, alunni e genitori possono avere modalità e ritmi differenziati.

Per informazioni e per una progettazione specifica rivolgersi ad Angela Attianese email: angela.attianese@gmail.com – mob: 348 3849546 – web: www.giraffe-cnv.it